“Ho conosciuto Enzo Memoli in occasione della nostra ultima Convention Aziendale, che peraltro doveva sancire i risultati raggiunti dopo il primo anno di integrazione tra due aziende leader, quali Fiera di Vicenza spa e Rimini Fiera Spa. E’ stata anche l’occasione per lanciare il nuovo modello organizzativo dell’azienda, dal quale scaturirà la nascita di una nuova cultura aziendale. Tutti temi, quindi, molto delicati e cruciali per la nostra realtà. Enzo Memoli, ha saputo in quel contesto coniugare intelligentemente momenti di approfondimento e momenti di alleggerimento, usando metafore e racconti particolarmente selezionati per il raggiungimento degli obiettivi concordati, ben dimostrando un’alta e sofisticata capacità di affrontare i temi più delicati con la giusta concentrazione ma anche con un’innata empatia comunicativa che ha così reso “facili” la trasmissione e l’esplicitazione di concetti, tutt’altro che scontati nella rappresentazione all’audience.”

“Obiettivo raggiunto con Enzo Memoli. Avevamo la necessità di sistematizzare le competenze di project management acquisite sul campo attraverso l’applicazione delle metodologie lean. Sempre più in azienda si lavora in team di progetto trasversali e interdisciplinari rispetto alle gerarchie da organigramma. Tale fluidità necessita una notevole consapevolezza organizzativa rispetto agli obiettivi, i ruoli e le relazioni nel processo.
L’intervento di Enzo è stato utile per mettere in luce ed esplicitare questi aspetti, condividendo un approccio ed un linguaggio comune nella gestione dei progetti. Inoltre, la conduzione d’aula coinvolgente, dinamica e mai banale ha reso le ore di formazione anche un piacevole momento di aggregazione per le persone coinvolte.”
Silvia Basiglio, HR Manager Manuex e Ideatrice di Officine Lavoro

“Enzo Memoli è il testimone migliore di questo Paese, delle sue incredibili capacità di innovare anche in ambiti paludati e tradizionalmente refrattari a qualunque sperimentazione come la formazione manageriale e il project management. Ma ciò che fa di Enzo una figura unica, mitologica, sono la versatilità, la sensibilità felina che lo portano ad intercettare i venti del cambiamento ed a restituirli sotto forma di strumenti idonei a conseguire il successo personale e professionale per sterminate platee di manager, quadri, impiegati, operai, studenti e casalinghe, tutti ugualmente adoranti”

Eduardo Marotti, Presidente di APART

“La formazione è una cosa seria, a volte troppo seria e quasi sempre pensata da chi non la deve “subire”. Per questo, dopo avere conosciuto Enzo e avere verificato il valore del  suo modo di operare, ho voluto che partecipasse  ai corsi di formazione in management per medici e dirigenti sanitari che Accademia di Medicina svolge a Genova da alcuni anni. Il suo modo di “rafforzare” i concetti appresi in aula sul management, il suo modo particolare e coinvolgente di parlare di team work, leadership, e di tutti gli aspetti  importanti del management  in un settore nuovo come  quello sanitario, sono stati subito apprezzati e sono un elemento di forte richiamo per i nostri futuri discenti. Grazie Enzo per avere inventato un modo unico ed efficace per fissare in modo indelebile nella testa dei partecipanti le pratiche del management attraverso storie di vita vissuta.”

Maurizio Dal Maso, Direttore Sanitario Azienda Policlinico Umberto I di Roma

“Mi è piaciuto il ritmo molto incalzante di concetti, immagini e suoni con cui il workshop di Enzo si sviluppa e lo trovo molto adatto a comunicare con le nuove generazioni. Mi è piaciuto il clima di coinvolgimento che è stato in grado di creare, un’atmosfera dove nessuno ha avuto timore nel dire la sua idea e a esporsi. Soprattutto mi è piaciuto lo strato profondo, il suo mettere in evidenza la necessità di scegliere anche con informazioni incomplete e rispetto a parametri di valutazione (e rispetto a valori) che possono entrare in conflitto tra loro. Ho molto apprezzato il suo approccio … e, da docente più tradizionale e accademico, l’ho anche un po’ invidiato!”

Corrado Cerruti, Professore Ordinario di Economia e Gestione delle Imprese – Direttore Master of Science in Business Administration – Università di Tor Vergata

“Memoli scopre le contraddizioni che nelle aziende esistono e possono essere muri nelle relazioni tra le persone. Questi muri dopo i suoi workshop hanno delle crepe… le persone sono un valore e danno un valore alle aziende e Memoli amplifica e costruisce attorno ai suoi temi, argomenti che rimangono nella testa e nel cuore. Un metodo di comunicazione efficace e istintivo, che trascina e porta tutti dalla sua parte per proporre soluzioni che spesso non vogliamo vedere. Ricordo…la passione è contagiosa…..è vero…”

Mario De Silvo, HR Country Manager EMA – Gruppo Roll Royce

“Chi è un form-attore? Enzo Memoli. Ho scoperto il significato di questa strana parola conoscendo Enzo. Sa realizzare inusuali e innovativi interventi formativi attraverso vere e proprie performance quasi teatrali. Senza obbligo di apprendimento, con leggerezza e il sorriso consente alle persone di apprendere e crescere divertendosi. Quale migliore formula? Curioso, generoso e aperto al confronto è un ottimo compagno di viaggio, in grado di adattarsi e modificare l’approccio e la rotta in base alle persone che davvero in quel momento ha di fronte. Arriva autentico, diretto e simpatico!”

Annamaria Poletti, HR Manager, Recruiting & Talent Management di Fastweb

“E’ straordinario vedere all’opera Enzo Memoli. La sua perspicace abilità di destare l’attenzione dei partecipanti legata all’innata simpatia di chi si diverte formando, è un esempio brillante di come si può far riflettere e si può insegnare anche con la forza del sorriso. L’incontro mi ha lasciato con notevoli riflessioni ed un bagaglio di emozioni forti e utili nel mio lavoro. Grazie.”

Raffaele Credidio, HR director Micron Technology Italia

“Enzo Memoli ti colpisce per la sua simpatia e ti ferisce per le sue verità. Ma…le ferite sono benefiche perché ti portano a riflettere, a meditare, a ripensare anche a distanza di giorni a cosa vuol dire vivere in azienda oggi. Le “lezioni-spettacolo” di Enzo te le bevi come una birra ghiacciata in una calda giornata d’estate, ma rilasciano nel tempo tutta la saggezza che esse contengono. Fare formazione oggi in azienda è il dono più grande che chi lavora nelle human resources può fare ai propri colleghi in azienda, fare formazione con Enzo Memoli è un dono doppio perché oltre che a proporre un metodo innovativo, Enzo è una persona vera!”

Luca Vignaga, HR Director Marzotto Group

“La gestione dei progetti è un tema evergreen nelle aziende e la modalità formativa abitualmente utilizzata è quella tradizionale: strutture, schemi e tecniche di project management. Tutto giusto, necessario, e direi anche mediamente soporifero. La scelta di coinvolgere Enzo in un processo di formazione, nonché di cambiamento, è partita dalla mia convinzione che la vera chiave di successo per qualsiasi progetto sia l’essere umano con le proprie emozioni e capacità di relazioni. Il percorso di project management proposto da Enzo ha permesso di metabolizzare con leggerezza, ironia e passione gli strumenti tecnici invitando i partecipanti ad una riflessione costruttiva sui propri limiti e sulle responsabilità dello stare in gruppo. Divertente, coinvolgente ed istruttivo, certamente capace di attivare anche i più refrattari al lavoro di squadra. Un must have in qualsiasi programma formativo.”

Dario Catanese, Direttore Ricerca e Sviluppo Prodotto EMAK SpA

“Sono sicura, e da quando ho conosciuto Enzo ho rafforzato la mia convinzione, che quando si incontra una persona di cui si ha stima e con cui si instaura un’immediata empatia, bisogna lasciarla fare e valutare solo a posteriori i risultati. Così, quando ho raccontato a Enzo cosa era per me l’iniziativa “I Migliori Davvero” e cosa volevo trasferire ai ragazzi per aiutarli a entrare nel mondo del lavoro, è bastato un rapido briefing e il progetto formativo che ha impostato mi ha lasciata piacevolmente spiazzata, fino a commuovermi. Credo che sia stato così anche per i tanti ragazzi delle università italiane che siamo andati a visitare.”

Raffaella Poggio, Marketing & Communication Director Capgemini Italia

“Perché la formazione deve essere noiosa, fredda e cattedratica? Perché pensare un progetto, fare un lavoro, intraprendere un’ innovazione deve essere percepito come una fatica e non come un’avventura? Soprattutto per noi della pubblica amministrazione sono preconcetti da sfatare, e non è facile!

Enzo con i suoi mai banali interventi e strutturati progetti, ci riesce sempre benissimo!”

Michele Bertola, Direttore Generale del Comune di BERGAMO
“La collaborazione che abbiamo avviato con l’iniziativa Condivisionetica in Inps mi ha permesso di apprezzare Enzo Memoli, la sua professionalità e la sua metodologia. Competente, accorato e approfondito, il suo intervento è stato anche accattivante e spontaneo.
Sono convinto che l’approccio che usa sia prezioso e vincente non solo nella formazione professionale, ma anche nell’organizzazione di dibattiti e conferenze.”
Vincenzo Caridi, Direttore Centrale Acquisti e Appalti INPS già Direttore Centrale Formazione

“Che cos’è il genio? È fantasia, intuizione, decisione e velocità d’esecuzione”; il grande Monicelli mi perdonerà se prendo a prestito una frase di “Amici miei” per descrivere quella straordinaria alchimia di intelligenza e simpatia racchiusa nel linguaggio consulenziale di Enzo Memoli. L’ indiscussa preparazione unitamente alla sua abilità creativa e la sua disarmante ironia consente di trasformare le sue consulenze in un’esperienza unica per chi le riceve: si ritorna un po’ bambini nel provare il piacere di divertirsi lavorando, stimolati dalla fantasia di Memoli, capace di semplificare e trasformare anche problematiche complesse in soluzioni e lesson lerned che non puoi dimenticare.”

Raffaele Tamborrino, General Manager IC&Partners Asia Consultancy Co. Ltd. – Shanghai

“Enzo Memoli è una di quelle persone che lasciano il segno. Lo slogan più calzante sarebbe: “se lo conosci NON lo eviti”. Nella sua formazione non convenzionale fa leva sulle energie sottili penetrando, con maestria e delicatezza, la scorza o la prevenzione di chi lo ascolta. I concetti e i messaggi trasmessi si affastellano fino a creare un’organica composizione punteggiata da schietta accortezza.
Al termine di un suo stage prevale la soddisfazione, anche sensoriale: come dopo aver visto un bel film o gustato un raffinato piatto creato con i migliori ingredienti.”

Carlo Bini, Direttore Generale Istituto Centrale per il Sostentamento del Clero

“….è difficile ‘spiegare’ come Enzo traduca concetti complessi nel modo divertente, divertito e coinvolgente che pone in essere durante le sue lezioni. Un suo intervento è molto più efficace di tanti altri messi assieme. Una maniera diversa per rendere l’attività formativa davvero efficace e mai tediosa…”

Giovanni Boccia, Responsabile Nazionale Formazione di Sistema – Confartigianato Imprese

“Vulcanico ed effervescente, l’incontro con Enzo Memoli non si dimentica. Una ventata di energia fresca, rivitalizzante e dirompente. ‘O professore concentra in sé la competenza, la positività, l’entusiasmo e li sa trasmettere con metodologie e modalità nuove, sorprendenti. Cattura il suo modo, tutto particolare, di trasmettere i principi del management imprenditoriale (e non solo) partendo da quello che accade nei contesti più usuali . Le “cose” di tutti i giorni, il vivere quotidiano, le esperienze, le emozioni, acquistano un significato nuovo e assurgono a paradigmi veri della migliore strategia aziendale rivisitata in chiave ironica. L’incontro con Enzo Memoli è un’occasione unica per acquisire nuove competenze, approfondire le conoscenze rivisitandole in una ottica diversa e per questo felicemente creatrice di nuove idee. “Un giorno senza un sorriso è un giorno perso” diceva Charlie Chaplin. Con Enzo Memoli non si perde neanche un secondo.”

Paola Mengarelli, Responsabile Area Comunicazione – Confartigianato Imprese Ancona

“Dieci anni fa mi ha fatto divertire e riflettere. Poi ci siamo persi di vista e lui ha fatto ridere e riflettere tante altre persone in questi anni. E’ stato un piacere assistere di nuovo alla sua performance. L’ho trovato ancora più caustico, divertente e consapevole. L’apprendimento può essere anche godimento. Anche questo è benessere.”

Isabella Covilli Faggioli, Presidente Nazionale AIDP – Associazione Italiana per la Direzione del Personale

“Ho conosciuto recentemente alla convention aziendale Enzo Memoli e pochi minuti mi sono stati sufficienti a comprendere che grazie alla sua spiccata personalità avremmo avuto tempi di lavoro e ritmi della giornata molto “immediati”. Il suo intervento, innovativo e attrattivo nel format, rivolto ad una platea molto eterogenea di dipendenti e dirigenti aziendali, ha creato empatia positiva; tutti si sono connessi istantaneamente al suo linguaggio e soprattutto ai contenuti formativi che dal “palcoscenico” ha somministrato con tono “teatrale”; in ciascuno dei partecipanti è scattata l’attenzione all’ascolto; ciascuno ha identificato il momento della formazione come un elemento di novità e di attenzione alla Persona”

Piero Federico, Amministratore Delegato del Gruppo Mangiatorella

“Ho conosciuto Enzo Memoli come speaker, formatore e consulente. Di lui apprezzo molto la capacità di esprimere la parte migliore di equilibri sottili, e non facili da governare. Enzo è simpatico, ma non è un adulatore o un ruffiano. E’ carismatico, ma conquista i suoi interlocutori con i contenuti e le competenze che sa trasmettere. E’ capace di esprimere leggerezza, ma lascia tracce profonde. E’ un semplificatore folgorante, ma non smarrisce la profondità e non banalizza la complessità. E’ divertente, ma non è un intrattenitore. Credo che un viaggio di formazione con lui sia un’esperienza di empowerment autentico, perché aumenta enormemente punti di vista e possibilità di azione, e alimenta l’ispirazione dei project manager.”

Paolo NATALE, HR Director ICONSULTING S.p.A.

“Ho conosciuto Enzo Memoli per il seminario che ha tenuto per i nostri studenti di Informatica all’Università di Salerno e devo dire che sono rimasto stupito dalla passione, competenza e abilità nell’introdurre concetti non banali nei riguardi di studenti che sono stati finora concentrati solo sulla tecnologia. La capacità di Enzo di coinvolgere gli studenti (e anche me!) in discussioni interattive sul loro futuro e sulle competenze necessarie, su come si effettua un colloquio o come ci si relaziona con il processo di ricerca del lavoro, è davvero stupefacente. Unisce competenze a comunicatività al di fuori dal comune: la sensazione è che riesce a far passare messaggi e contenuti complessi con una facilità estrema. Insomma, se non siete mai stati ad uno dei suo seminari/spettacolo, sappiate che state perdendo molto.”

Vittorio Scarano, Professore Associato di Informatica – Università di Salerno

“Fuor di metafora, ascoltare una lezione di Enzo Memoli docente, formatore, affascinatore, narratore d’eccezione, è appassionante, stimolante, intrigante, travolgente e galvanizzante al contempo. Senti che si sta rivolgendo a te, proprio a te che sei lì seduto e ti godi la formazione spettacolo. A te che non hai il solito block notes e che immediatamente attivi quel sorprendente schedario mentale che, ultimamente, avevi lasciato un po’ in disuso. Altro che ecoformazione! Le parole risuonano nella tua mente, ti accompagnano e scopri che permeano il tuo essere da quel momento in poi. Desideri immediatamente far parte di una squadra che sa cosa significa mettersi quotidianamente in gioco per raggiungere obiettivi condivisi. Memoli parla un linguaggio cui non siamo abituati; non considera la scuola un’azienda, ma ne rafforza l’essere comunità nella quale le persone diventano le principali risorse per l’innovazione ed il miglioramento continuo. Grazie per il prezioso contributo offerto alla nostra comunità scolastica!”

Carmela Santarcangelo, Dirigente Scolastico – Liceo Classico Torquato Tasso di Salerno

“Enzo Memoli rappresenta la perfetta metafora della pizza. Tutti la fanno ma solo alcuni la sanno fare bene nel modo giusto. Così nel project management partendo dalla sua napoletanità’ conquista l’aula con un percorso non convenzionale e coinvolgente che non dimentica metodo e struttura. Iamme!”

Paolo DINI, Business Development Director di Nuova Giungas

“Ho una diffidenza immediata per tutto ciò che ibrida la mia cultura (napoletana) con il management, ma sono certo che nel caso di Memoli l’ibridazione ha dato ottimi frutti. Complimenti.”

Domenico De Masi, Professore emerito di Sociologia del lavoro – Università “La Sapienza”di Roma

“Anche un maturo rappresentante “delli vecchi ordini” trova l’idea formativa di Memoli brillante, divertente e stravagante quanto basta. Avanti Tutta e ad maiora!”

Pier Luigi Amietta, Past President AIF – Associazione Italiana Formatori

“Incautamente ottimista piacevolmente confuso”… un workshop per studenti unversitari che si affacciano sul mercato del lavoro di oggi, che Enzo Memoli conduce con passione. Il tempo scorre quasi impercettibilmente, dentro un clima attento e lieve che non pesa e che invita alla riflessione. E non è poco per giovani e non solo”

Terry Torre, Professore Associato di Organizzazione Aziendale – Università di Genova

“Mi complimento per l’idea e per l’esecuzione del progetto. Vedere all’opera un talento come Enzo Memoli mi ha ricordato in nostro migliore Enrico Bertolino.”

Franco D’Egidio, CEO Gruppo Summit

“Con scelta inconsueta Memoli parte dal presupposto di avere una platea di persone intelligenti. Questo rende il suo format insolito ed intrigante. Enzo pesca – senza badare a spese – dall’immaginario partenopeo e rende vivide le maschere, le contraddizioni, gli stereotipi, ma anche i labirinti e le trappole di cui è infarcita la vita aziendale. Usa con maestria il potere dei simboli di racchiudere in una sola scena tutta una storia e lascia nel gruppo che lo segue un linguaggio comune, un codice veloce e potente fatto di immagini condivise. Ma il vero “fuori dagli schemi” non sta nella metodologia: nella girandola del “cabaret” passano riflessioni precise e taglienti che raramente si osano nei seminari manageriali tradizionali. Per questo si merita tutte le stelline.”

Vincenzo Virgilio, HR Manager Supply Chain Switzerland – Ermenegildo Zegna Group

“Enzo è una persona dalla quale apprendere è facile, perché semplifica il linguaggio, ma non banalizza mai i contenuti. Le sue metafore sono originali e riflettute ed il suo talento nell’osservare le persone ed i loro modelli di comportamento gli consente di essere efficace nel riproporre con stile e sagacia strutture e strumenti che consentono una rapida identificazione da parte di chi lo ascolta. Per me è un vero privilegio ascoltarlo e conversare con lui, sapendo che non ha una lezione da insegnarmi, ma un punto di vista acuto e profondo che mi consente sempre di ampliare gli orizzonti.Il suo talento di performer è indiscutibile. Coinvolgente e ricco di energia, trascina anche i più diffidenti nella passione che mette nel suo lavoro.

Marco Nicodemi, Direttore Risorse Umane – Firema Trasporti SpA

“La forza del suo lavoro è proprio questa: cambiare i paradigmi conosciuti necessari per esplicitare qualcosa di importante: le cravatte, gli abiti, lo standing rigoroso, il biglietto da visita, le slides e le presentazioni, le riunioni intorno ad un tavolo e riuscire ad essere altrettanto – se non maggiormente – incisivo e determinante. Enzo ha scoperto un’ovvietà. Talmente ovvia che sfugge a tutti: per arrivare al nocciolo delle questioni, bisogna rompere gli schemi, riportando le persone a ciò che naturalmente sono: persone. E allora si può parlare di management ai professionisti – trattandoli come persone. Si può creare confronto con i manager – parlandogli come persone. Si può condividere cultura -coinvolgendosi come persone. Perchè alla fine della giornata lavorativa ogni manager che si rispetta, torna ad essere una persona. Bravo Enzo.”

Osvaldo Danzi, Project Development – Fior di Risorse

“Ammiro il coraggio nell’aver messo in atto una sfida allo status quo della formazione. Ha tetralizzato in modo intelligente un qualcosa che è solitamente razionale e freddo, nonché palloso. A differenza di quello che la sua aria scanzonata potrebbe trasmettere, ho colto una “maniacale” attenzione al dettaglio, il che fa capire che fa un lavoro in cui crede, andando oltre alla mera industrializzazione di un prodotto/servizio.
Mi vengono in mente frasi del tipo: “Memoli: il volto umano della formazione” oppure ” Memoli: la formazione dal volto Umano” oppure “Memoli propone una formazione a misura d’uomo” oppure “una Persona capace di far vivere l’esperienza del Project Management” oppure “la metafora sta all’apprendimento come Memoli sta al project management” oppure “Enzo Memoli: the light side of the Project Management” oppure “MEglio di MOlti corsi LIsi e consunti” oppure “Se il Project Management è razionale, Enzo lo rende anche emozionale … in un cocktail speciale”.

Hector Nardone | Responsabile Formazione | Fater

Hector Nardone, Responsabile Formazione Fater

“Il suo progetto formativo è sempre molto rigoroso e chiaro ed anche emotivamente coinvolgente, leggero ma mai banale, aiuta i partecipanti ad affrontare temi complessi con linearità e profondità. Codici professionali simili e intesa affettiva mi legano ad Enzo Memoli, la sua “generosità” formativa è un valore che suggerisco a chiunque di ricevere.”

Luigi Serio, Direttore Master in Risorse Umane e Organizzazione – Fondazione ISTUD | Docente Università Cattolica del Sacro Cuore

“Di Enzo ricordo l’entusiasmo travolgente, la capacità di portare i corsisti con leggiadria e leggerezza nei meandri delle tematiche serie e strutturate di una materia che per i non addetti ai lavori tutto è tranne che leggera. Ricordo il piacere di trascorrere giornate insieme e la soddisfazione di ogni partecipante di uscire dal corso con una piccola valigia di strumenti operativi e un bel sorriso stampato in viso.”

Michela Slongo, HR Manger & Responsabile della Comunicazione – Comdata S.p.A.

“grazie Enzo per aver dato lustro a questo momento particolare della nostra Associazione; grazie per come lo hai fatto e per come ti senti a noi vicino. La bellezza della serata trascorsa insieme sta nella bellezza delle Persone che, come te, come noi, vivono intensamente la propria Professione e la loro vita, dando il meglio di sé per il Benessere delle Persone con le quali entriamo in contatto. E tu rappresenti appieno questo concetto.”

Alfonso ORFANELLI, Presidente Abruzzo – Molise | AIDP Associazione per la Direzione del Personale

“Enzo utilizza una forma didattica “originale” che fornisce con successo una visione completa delle logiche ma anche delle tecniche che sono alla base di una corretta ed efficace gestione delle imprese valorizzando al meglio il ruolo delle risorse umane”

Rosa GENTILE, Vice Presidente Nazionale – Confartigianato

“Memoli parla con sconcertante efficacia il linguaggio della Pubblica Amministazione. E’ capace di far passare con delicatezza e maestria messaggi forti e intensi a platee variegate composte da dirigenti e funzionari. Abbiamo promosso per alcuni anni, in una logica di condivisione con le altre Amministrazioni, i suoi interventi “fuori dagli schemi” al Forum PA con sospendenti positivi ritorni per Comune di Napoli.”

Luigi Massa, Direttore Generale Comune di Napoli

“Enzo Memoli ci ha consentito una grande crescita nell’ambito del project management, perché riesce ad emozionare e, solo dopo, passa con competenza e precisione alla didattica. Dimostra così che si apprende con la testa, ma anche tanto con il cuore.”

 

 

Massimo Plescia, Amministratore Delegato SDI

“Enzo Memoli è un guru del settore. I suoi corsi interattivi di project management hanno riscosso un grande interesse con continue richieste di nuove edizioni”

 

Emilio MILANO, Presidente Italia Chapter MPI – Meeting Professionals International

“Il suo workshop, condotto in maniera scoppiettante ed esplosiva, ha fornito una visione efficace del project management come una vera e propria filosofia gestionale ed organizzativa. Contenti di aver ospitato la lezione-spettacolo di Memoli al Teatro Comunale Vivaldi”.

 

 

Daniela GIACOMIN, Direttore Generale del Comune di Jesolo

“Dopo aver conosciuto Enzo ho avuto una sensazione di ipnosi regressiva: di conoscerlo da sempre, scambiando immediatamente quei codici genetici di “mediterraneità”, portatori sani di buona ed efficace comunicazione, oltre che di forte empatia. Vederlo all’opera è stato una conferma: esilarante oltre che “intelligentemente divertente”, ma c’è di più. Dopo la fase epidermica (godimento) c’è quella riflessiva (possibile utilizzo). La domanda è: ma se davvero riuscissimo contemporaneamente a capire la vera essenza dei problemi, stare piacevolmente insieme lavorando in team work, ma facendo anche davvero project management e creando valore in azienda? L’esperienza di Enzo ci insegna che ciò è possibile, facendo come fa lui: simpaticamente sul serio!”

 

 

Michele Tripaldi, Presidente AIDP – Associazione Italiana Direzione del Personale Lazio
“Un po’ di tempo fa, abbiamo organizzato con la mia azienda un evento con Enzo Memoli. La cosa era stata presentata senza dare una spiegazione preventiva sui temi che sarebbero stati trattati e soprattutto su come. Mi sono divertito ad osservare le reazioni delle persone, reazioni per me prevedibili avendo già avuto occasione di conoscere Enzo ed il suo talento. Dopo un inizio di curiosa attesa, la simpatia e l’arguzia di Enzo hanno conquistato le persone e devo dire che se “chi non sorride non ha capito” quel giorno hanno capito davvero tutti. È raro sentir parlare di temi complessi riguardanti la vita aziendale e vedere le persone col sorriso sulle labbra. Il sorriso e’ però sparito al ritorno in azienda lasciando emergere tutte quelle riflessioni ed idee che l’incontro con Enzo ci aveva suscitato. Mi trovo ancora oggi a distanza di mesi a sentir parlare di “ragù” e di “pizza” ,delle capacità psicologiche di Maradona e del fatto che alcuni progetti hanno bisogno di “pippiare” più di altri. Enzo ha un grande talento, l’utilizzo della metafora e’ il suo punto di forza e come sappiamo la metafora arriva diretta in quella parte del cervello dove le cose non si cancellano più’.Grazie Enzo”
 
Flavio BATTI, Genaral Manager Operations – ROTORK Fliud Systems

“Ho sempre considerato e considero tuttora la metodologia ideata da Enzo Memoli come risolutiva di una serie di problematiche ‘classiche’ legate all’insegnamento del project management.
Primo, i corsi promettono sempre una tecnica quando in realtà quello che bisogna apprendere è uno stile molto particolare e specifico di management
Secondo, le esemplificazioni che vengono proposte sono sempre poco efficaci, vuoi perché troppo generiche o perché troppo poco generalizzabili
Terzo, e non ultimo, i corsi sono molto spesso noiosi, e questo fa torto a una disciplina che non è per nulla noiosa…
Il metodo di Memoli risolve tutti i tre problemi e secondo me li risolve in modo estremamente brillante: questo significa che, dietro quell’aria un po’ scanzonata, ci sono un progetto molto concreto e preciso e un’idea di didattica molto sofisticata“

Alberto Melgrati, Amministratore Delegato HALLDIS Italia

Si parla molto oggi di management aggiungendo che occorre saper gestire in maniera manageriale ogni attività professionale e anche la propria stessa vita. Dobbiamo invece dare a questo termine un significato molto più consono che metta in evidenza la capacità a “creare sinergie. Fare management significa soprattutto a mio avviso essere in grado di costruire una squadra dove tutti si sentano protagonisti di un progetto che si intende costruire, dalla persona che ha un grado più elevato in ambito gerarchico di un sistema a quella che solo apparentemente ha una funzione inferiore rispetto alle altre. Il manager che realmente incarna dentro di sé uno spirito di questa mentalità è colui che riesce a valorizzare le potenzialità di ogni singola persona e questo permette a tutti di creare le condizioni per raggiungere degli obiettivi che sono funzionali non soltanto a quel sistema lavorativo ma che si ripercuotano anche sulla vita interiore dei singoli permettendo di valorizzare il più possibile la propria personalità (sempre in uno spirito di gruppo e mai con un intento di sopraffazione dell’uno sull’altri) In altre parole un management creativo è come la plasticità sinaptica cioè la capacità del sistema nervoso di modificare l’intensità delle relazioni interneuronali (sinapsi), di instaurarne di nuove e di eliminarne alcune. Questa proprietà permette al sistema nervoso di modificare la sua struttura e la sua funzionalità in modo più o meno duraturo e dipendente dagli eventi che li influenzano.  Il lavoro svolto da Enzo Memoli è proprio in questa sintonia: egli riesce con estrema abilità a saper trasmettere a coloro che iniziano una formazione manageriale lo spirito di saper creare un gruppo con gli strumenti non soltanto scientifici, ma anche di valorizzazione della personalità. Il lavoro che lui fa è proprio quello di rendere estremamente creativo e costruttivo il lavoro su qualsiasi gruppo a cui si riferisce. La sua grande capacità comunicativa crea coinvolgimento, condivisione e soprattutto “aiuta a pensare su come modificare i propri strumenti per renderli sempre al servizio degli altri”.

Prof. Angelo Peluso, dirigente sanitario responsabile dell’ U.O. Tutela Salute della Donna e dell’Età Evolutiva D VI ASL Roma 2 e dell’ Educazione Continua in Medicina

“Ho avuto il piacere di avere Enzo Memoli presente al nostro evento che celebrava i 100 anni della nostra società. Ci siamo telefonati un paio di vote e subito lui ha saputo cogliere sia i concetti che volevo che trasmettesse ai miei colleghi sia la leggerezza con cui farlo perché l’occasione festosa non permetteva un approccio diverso. Enzo ha saputo carpire ed integrare le nostre necessità in un  monologo unico e vocativo, trattato con leggerezza e profondità di pensiero allo stesso tempo, che ha permesso alle persone di fissare concetti di cambiamento per una visione diversa del nostro piccolo mondo che ci circonda. Il tutto condito da humor e dinamicità che ha fatto scivolare in un baleno il pomeriggio che ci aveva dedicato. Nella serata e nei giorni lavorativi successivi ho sentito commenti ed accenni al suo “MANNAGGIAMENT” pensiero che hanno confermato la sua efficacia.”

Fausto Fabbri, General Manager Uponor Italia